Economy

C’è un settore dell’economia mondiale che non è in crisi e, anzi, registra robusti segnali di crescita. Ma non è una buona notizia, perché si tratta della produzione e del commercio delle armi. Due esempi danno un’idea della posta in gioco: nel 2017 la Cina supererà il miliardo di yuan per la spesa in armamenti e il governo Trump degli Stati Uniti varerà un piano di riarmo pari a 52 miliardi di dollari. A livello globale si tratta nel complesso di una torta di 1.676 miliardi di dollari, il 2,3% dell’intero prodotto interno lordo mondiale.